Bagni derivativi e 36.6

Il Bagno derivativo

Un mezzo semplice e gratuito di mantenersi in forma.

Testi di riferimento: Il Bagno derivativo, cent’anni dopo Louis KuhneIl nuovo libro dei bagni derivativi Ed. L’Età dell’Acquario.

Per evitare lo stato di infiammazione interno al quale può condurre il nostro modo di vita e far circolare i grassi scuri.

Per maggiori dettagli, consultate la pagina Bagni derivativi.

Molti libri sono stati dedicati al tema, ed è indispensabile informarsi bene prima di cominciare questa pratica alfine di evitare errori.

Per sapere come controllare la temperatura interna con il Bagno derivativo, consultate Il nuovo libro dei bagni derivativi o venite ad assistere ad una conferenza gratuita.

Per praticare il Bagno derivativo avrete bisogno di acqua fresca, di un guanto da bagno e di un po’ di tempo da dedicare a voi stessi.

Per guadagnare tempo e confort, appuntamento alla pagina Bagno derivativo e cuscinetto 36.6.

Per ottenere i migliori risultati sull’insieme del corpo, bisogna applicare tutti i principi del Metodo France Guillain: masticare et liquefare perfettamente gli alimenti, mangiare con intelligenza, fare dei pasti equilibrati mangiando di tutto in quantità ragionevoli. Certi squilibri possono necessitare l’uso dell’argilla. Infine, non bisogna dimenticare il nostro bisogno di luce solare e di esercizio all’aria aperta.

Il Bagno derivativo non è una medicina.

Da solo non produce nessun miracolo, non riuscirà da solo a farvi dimagrire e non ristabilirà il vostro sistema ormonale. Non può far scomparire la vostra depressione né migliorare da solo la qualità della vostra pelle. Non potrà trasformarvi in atleti, non riuscirà da solo a liberarvi da veleni e microbi. Non potrà da solo agire sulle vostre facoltà intellettuali.
Non fa altro che stimolare la circolazione dei grassi e le loro funzioni, e per questo è fondamentale per rendere efficace l’insieme del Metodo.

Per saperne di più, consultate Il nuovo libro dei bagni derivativi Ed. L’Età dell’Acquario.